Sei in: Home » Tradizioni » Piatti tipici » Shorbets adds
Tradizioni

Shorbets adds

Shorbets adds

I legumi sono uno dei cibi più usati nella cucina egiziana. Soprattutto fave e lenticchie crescono fertili nelle valli del Nilo e vengono preparati sia come primo piatto in zuppe e minestre, che come contorno e accompagnamento ad altri alimenti che vanno da yogurt e formaggi a uova e piatti di carne.

Soprattutto le lenticchie sono usate per comporre piatti più elaborati e sofisticati, che comunque hanno un’origine contadina e umile. La “Shorbets adds” è una minestra di lenticchie rosse molto popolare in Egitto, resa speciale dall’aggiunta di spezie e sapori e, ovviamente, ogni massaia aggiunge un suo ingrediente, la prepara in modo proprio rendendola una minestra speciale.


Ingredienti:
1 cipolla tritata
3 spicchi d'aglio tritati
olio d'oliva
peperoncino in polvere
coriandolo in polvere
cumino in polvere
370 g di lenticchie rosse
1 carota
1 manciata di foglie di sedano tritate
succo di limone
2 litri di brodo di pollo
sale e pepe

Per decorare e accompagnare il piatto:
pane arabo morbido tostato e tagliato a pezzettini
1 cipolla bianca tagliata a fettine
2-3 cucchiai d'olio d'oliva
due limoni tagliati a spicchi


Procedimento:
Per la preparazione dello “Shorbets adds”, se si usano le lenticchie secche, bisogna ricordarsi che queste devono rimanere a mollo in acqua a temperatura ambiente almeno tre/quattro ore, altrimenti si possono usare le lenticchie fresche che sono già pronto uso.
In una terrina soffriggere la cipolla con poco olio. Quando la cipolla è appena dorata, aggiungere il cumino, il coriandolo e il peperoncino – le loro quantità dipendono dal gusto di ognuno ma si consiglia di non esagerare per non appesantire il piatto o coprire gli altri sapori.

Dopo qualche minuto, unire le lenticchie, la carota tagliata in piccoli pezzettini, il trito di sedano e coprire tutto con abbondante brodo di pollo (che può essere stato preparato precedentemente o si può usare anche il brodo fatto da dado). Coprire la pentola e lasciare cuocere a fuoco moderato per circa quaranta minuti, finché la consistenza delle lenticchie è molto morbida ed esse si disfanno toccandole con una forchetta.
Se la minestra così ottenuta troppo densa, si può aggiungere dell’acqua o del brodo e mescolare per fare amalgamare bene il tutto. In ultimo bisogna aggiungere il succo di limone, amalgamare e lasciare insaporire.

Nel frattempo, in una pentola da frittura bisogna far dorare della cipolla tagliata a fette sottili aggiungendovi poi dei pezzettini di pane morbido. Questo servirà come decorazione per la nostra minestra. Il piatto da portata quindi dovrà essere decorato con spicchi di limone, le cipolle e i crostini fumanti e al centro verrà messa la minestra di lenticchie.